Classico Impermeabile Giacca Donne Rosso Delle Di Isolati Beauford Regata

Inter-Fiorentina è senza dubbio uno dei match di punta della sesta giornata del campionato italiano di Di Nero Nero Giacca 3 1 3xl Risultato R199x Pioppo in 1q0IaxO, la prima a giocarsi in un turno infrasettimanale. Le due formazioni saranno in campo domani sera, calcio d'inizio alle ore 21.00, allo stadio 'Meazza' di Milano. Sarà la Beauford Donne Giacca Rosso Impermeabile Classico Di Isolati Regata Delle sfida numero 82 tra nerazzurri e viola che si disputa nel capoluogo lombardo per quanto riguarda il massimo campionato ed il bilancio è nettamente favorevole all'Inter [VIDEO] che ha vinto in 48 circostanze contro le 15 dei gigliati, mentre i pareggi sono stati 18.

Il confronto prima della guerra: 'la Viola' avversaria ostica dell'Ambrosiana di Meazza

La prima sfida in assoluto a Milano tra Inter e Fiorentina risale al 3 febbraio 1929.

L'allora Ambrosiana-Inter vinse 3-0 con rete di Rivolta e doppietta di Meazza. Il primo successo viola in casa dei nerazzurri [VIDEO] è invece della stagione 1933/34, quando la formazione ospite fu capace di rimontare dallo 0-2 sancito dopo 15' dai gol di Meazza e Levratto al 4-2 finale con la tripletta di Vinicio Viani ed il gol di Nekadonna. In questi anni la Fiorentina si ritaglia una buona tradizione a Milano, due pareggi (1-1 nella stagione 1934/35 e 2-2 nella stagione 1936/1937) ed un'altra vittoria (2-0 nel campionato 1935/36). Seguono due vittorie consecutive dell'Inter nei campionati 1937/38 (5-1) e 1938/39 (3-0). Negli anni '40 i toscani si confermano un avversario ostico per l'Ambrosiana, sconfitta due volte a domicilio nel 1940 e 1941, rispettivamente 0-2 e 0-1.

Filotto nerazzurro interrotto dalla Fiorentina di Bernardini

Il 20 dicembre del 1942 l'Ambrosiana torna a battere la Fiorentina a Milano con un secco 4-0: sarà l'inizio di una tradizione positiva che si protrarrà per oltre un decennio con in mezzo, però, gli anni di interruzione dell'attività calcistica in Italia per cause belliche.

In totale sono 6 i successi consecutivi dell'Inter in quell'epoca, tra cui spicca un clamoroso 7-1 nella stagione 1948/49 con Nyers, Amadei e Fiorini autori di una doppietta a testa, di Armano l'altro gol nerazzurro, di Pandolfini la rete gigliata. Per ritrovare la Fiorentina in grado di sbancare Milano bisogna attendere il 23 gennaio 1955, quando il risultato in favore dei viola è un incredibile 5-3: gli uomini di Fulvio Bernardini sono trascinati dalle doppiette di Virgili e Bizzarri, per l'Inter limitano i danni Lorenzi e Brighenti. Più o meno si tratta della Fiorentina che nella stagione successiva, 1955/56, vincerà il suo storico primo scudetto: anche nell'anno del titolo i gigliati trionfano a San Siro, finisce 3-1 con doppietta di Virgili e rete di Prini a rimontare l'iniziale vantaggio nerazzurro di Lorenzi.

Le sfide negli anni '60 e '70

Dopo il match vinto a Milano nell'anno del primo scudetto, i viola centreranno altri due successi a San Siro: 1-0 nell'aprile del 1958 e 3-1 nel marzo dell'anno successivo.

Dal 10 ottobre del 1959 fino a novembre del 1968 inizia un periodo favorevole per l'Inter che davanti al pubblico amico mette in fila 5 vittorie 4 pareggi nei confronti della Fiorentina: tra i risultati da ricordare il 6-2 del campionato 1964/65 con le doppiette di Corso e Mazzola ed i gol di Burgnich e Jair, per i toscani segnano Maschio e Bertini. I viola torneranno a fare bottino pieno il 24 novembre 1968, nell'anno del secondo scudetto: 2-1 lo score con le marcature di Chiarugi ed Amarildo, mentre per i nerazzurri segna Domenghini. Nel decennio successivo si registra un nuovo dominio dell'Inter che vince spesso e volentieri, con l'unico sorriso viola nella stagione 1978/79: 2-1, realizzano Sella e Restelli che rimontano l'iniziale vantaggio di Muraro.

Settebello interista negli anni '80

I primi anni '80 sono quelli del 12esimo scudetto interista e di un'ottima Fiorentina che nella stagione 1981/82 contenderà lo scudetto alla Juventus fino all'ultima giornata in un entusiasmante duello. I viola escono imbattuti da San Siro anche nel campionato del titolo nerazzurro, 1979/80 (0-0) e vincono nella stagione 1980/81 (2-1). Poi, dopo due pareggio consecutivi (1-1 e 0-0) nelle stagioni 1981/82 e 1982/83, inizia un periodo di dominio interista assoluto che si protrae fino al 1990: sette le vittorie consecutive della Beneamata, tra le quali viene ricordato con estremo piacere dal tifosi il 2-0 (Diaz e Bianchi in gol) del 25 giugno 1989 che precede la grande festa sul prato del 'Meazza' per il 13esimo scudetto. Per vedere la Fiorentina uscire con l'intera posta dalla sponda nerazzurra di Milano bisogna attendere il 31 marzo 1996, 2-1 il punteggio.

Dal 2000 ai giorni nostri, pochi sorrisi gigliati

A conti fatti negli ultimi quarant'anni le vittorie della Fiorentina in casa dell'Inter sono state 6, di cui 2 in stagioni molto recenti. Dal 2000 ai giorni nostri ci sono due vittorie abbastanza eclatanti della formazione gigliata: il 4-0 della stagione 1999/2000 sancito dalla doppietta di Chiesa e dai gol di Batistuta e Bressan e ed il 4-1 del campionato 2015/2016 con la tripletta di Kalinic ed il gol di Ilicic, Icardi segna per i nerazzurri. Per il resto l'Inter è riuscita quasi sempre ad ottenere la posta piena con 14 vittorie nelle ultime 16 partite. Nello scorso campionato la sfida caratterizzò la prima giornata e si concluse con la vittoria dei nerazzurri per 3-0, doppietta di Icardi e gol di Perisic.

Coppa Italia: bilancio in parità

Al computo complessivo dei confronti tra Inter e Fiorentina con i nerazzurri nel ruolo di padroni di casa, vanno aggiunti anche Regata Di Giacca Impermeabile Classico Delle Beauford Donne Isolati Rosso 5 precedenti di Coppa Italia dal 1967 al 2010. Il bilancio è in perfetta parità con 2 vittorie a testa ed un pareggio. Tra le gare di coppa, da ricordare quella del 28 settembre 1988 valida per la seconda fase del torneo e vinta 4-3 dai viola con doppietta di Roberto Baggio, gol di Borgonovo e di Mattei, mentre per l'Inter segnarono due volte Matthaeus ed una volta Morello: il match però non si giocò a Milano, ma sul neutro di Piacenza.